Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

APERTO TUTTI I GIORNI DALLE 9.00 ALLE 21.00
TERZO LIVELLO: LUNEDI' > GIOVEDI': 11.00 / 00.00 • VENERDI': 11.00 / 01.00 • SABATO: 10.00 / 02.00 • DOMENICA: 10.00 / 00.00

/ BLOG /

VIVI VERONA

Il blog pensato per darvi suggerimenti e itinerari per vivere al meglio Verona e la sua provincia.
Buon divertimento!

24-05-2017
FOLKLORE
La leggenda della ninfa Tavine
Il Lago di Garda è luogo di vacanza, buon cibo, belle città e anche di miti. Si, avete capito bene. Anche il lago è stato toccato da alcune leggende che vedono ancora una volta gli dei alle prese con la bellezza di una ninfa.
Tavine era il nome della più bella, amata da Vulcano, desiderata da Eolo e ammirata da Saturno.
Lei, tuttavia, voleva stare solo con il pastore Cisso, con il quale passava i suoi pomeriggi nei boschi. Tra i suoi spasimanti c’era anche Benaco, i cui dolci pensieri non riuscivano a conquistare la bella Tavine. Preso dal desiderio di vendetta, Benaco tolse la vita al pastore, portando Tavine alla morte a causa del dolore per la perdita dell’amato. Ed ecco che entrano in scena gli dei, che trasformarono Tavine in un salice piangente e il suo Cisso in un ramoscello di edera per potersi legare alla sua amata.
Se vi capita di girare in una delle città che si affacciano sul lago e vedere qualche ramoscello di edera che si arrampica sulla parete, pensate a Cisso che sta cercando la sua Tavine.
 
Fonte: www.gardanotizie.it