Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

APERTO TUTTI I GIORNI DALLE 9.00 ALLE 21.00
TERZO LIVELLO: LUNEDI' > GIOVEDI': 11.00 / 00.00 • VENERDI': 11.00 / 01.00 • SABATO: 10.00 / 02.00 • DOMENICA: 10.00 / 00.00

/ BLOG /

VIVI VERONA

Il blog pensato per darvi suggerimenti e itinerari per vivere al meglio Verona e la sua provincia.
Buon divertimento!

05-10-2016
SPORT
Hellas Verona: come nasce il mito
E' il 1903. Il calcio, quello vero, è confinato nel triangolo industriale Milano-Torino-Genova, al suo quinto scudetto. Nel resto d'Italia, frotte di ragazzini rincorrono palloni di stoffa, si giochicchia.
E' così anche a Verona, in Piazza d'Armi, davanti a San Zeno. Nelle aule del liceo classico Scipione Maffei l'insegnante di greco Corrubolo, sensibile alle "novità" e a questa nuova passione dei suoi studenti, sposa la causa degli allievi, convoca un gruppo di amici e getta le basi della nuova società calcistica. Il nome? Hellas, in omaggio all'antica Ellade, ovvero l'odierna Grecia. Raccolta di spiccioli, qualche orologio impegnato ed ecco il fondo sociale per le prime spese: 32 lire.
I colori sociali dell'Hellas, giallo e blu, richiamano quelli dello stemma della città di Verona, che sarebbero in realtà il giallo e l'azzurro. Soprannomi della squadra sono "i Mastini" e "gli Scaligeri" con riferimento alla famiglia della Scala che governa la città durante il XIII e il XIV secolo; lo stemma araldico degli Scaligeri è richiamato sulla tenuta di gioco e sul marchio societario come un'immagine stilizzata di due possenti mastini rivolti in direzioni opposte.
Oggi, l'Hellas Verona Football Club è uno dei club italiani più antichi, nonché l'unica squadra di città non capoluogo di regione a vincere un campionato di massima serie, nella stagione 1984-1985. Gli anni 80 sono il periodo di maggiori soddisfazioni sportive per il club, che arriva anche due volte consecutive (sulle sue tre complessive) alla finale di Coppa Italia, disputando inoltre diverse partite nelle coppe europee (con una partecipazione alla Coppa dei Campioni e due alla Coppa UEFA).