Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

APERTO TUTTI I GIORNI DALLE 9.00 ALLE 21.00
TERZO LIVELLO: LUNEDI' > GIOVEDI': 11.00 / 00.00 • VENERDI': 11.00 / 01.00 • SABATO: 10.00 / 02.00 • DOMENICA: 10.00 / 00.00

/ BLOG /

VIVI VERONA

Il blog pensato per darvi suggerimenti e itinerari per vivere al meglio Verona e la sua provincia.
Buon divertimento!

23-11-2015
ENOGASTRONOMIA
RICETTE TIPICHE: La Pearà
La Pearà è una salsa cotta che serve ad accompagnare il bollito misto, tipico piatto Veronese. Cremosa e burrosa, dolce e con un retrogusto che esalta il sapore del pepe. Volete cucinarla anche voi? Semplice, ecco cosa vi serve:
  • Brodo di carne di manzo e di gallina
  • Pane grattugiato
  • Midollo di manzo
  • Burro, olio, sale e pepe nero macinato
  • Formaggio grana

COME FARE?

Rosolare in un tegame di terracotta il midollo con il burro e il pane. Aggiungere il brodo in modo che diventi cremoso e cuocere per un paio d’ore continuando a mescolare. Poi unire formaggio, sale e pepe e un filo d’olio. Servire ancora bollente.

ACCORGIMENTI

È sempre consigliato di setacciare il midollo di bue prima di utilizzarlo, così da facilitare successivamente l’amalgama degli ingredienti. Mescolare spesso con un cucchiaio di legno, ma attenzione: se si forma la crosticina sul fondo, non va rimossa assolutamente, altrimenti si rischia di compromettere il risultato con tracce bruciacchiate.

LO SAPEVATE CHE..

In alcune zone del Veneto, per non dire della stessa Verona, esistono varianti ancora più saporite. Per esempio si può aggiungere qualche cucchiaio di grana padano grattugiato a dieci minuti dalla fine, la pearà risulterà ancora più densa e squisita!
C’è chi all’olio preferisce il burro e chi a metà cottura aggiunge al composto un po’ di radice di rapano grattugiata al momento.
Insomma non vi resta che sperimentare!